Perdita di gas: come riconoscerla e cosa fare

Una perdita di gas in casa può essere davvero molto pericolosa, proprio per questo motivo non deve essere sottovalutata

Se sentiamo odore di gas nella nostra abitazione non dobbiamo assolutamente temporeggiare e anzi: dobbiamo intervenire subito per rintracciare la fonte della perdita e affrontarla. 

Come per ogni cosa della nostra casa, specie quelle che contengono più rischi, è bene essere informati e istruiti in modo da prevenire il verificarsi di incidenti. 

È importantissimo conoscere il tipo di impianto che abbiamo in casa, che può essere generalmente di due tipi: a GPL o a gas metano. Quest’ultimo è il più comune, in particolare in città, perché viene distribuito attraverso una rete pubblica di tubi sotterranei a cui si allacciano i contatori all’interno delle nostre abitazioni. Il GPL è invece l’alternativa più utilizzata in tutte le aree dove non arriva l’impianto urbano del metano. Il GPL, che si presenta in forma liquida, viene raccolto all’interno di serbatoi o bombole che poi rendono disponibile il combustibile per gli usi di casa, come scaldare l’acqua e alimentare il riscaldamento.  

Ma cosa fare se si sente odore di gas?

Innanzitutto, è bene sapere che il gas è tendenzialmente inodore e che il caratteristico “odore di gas”, che spesso sentiamo, è in realtà un prodotto artificiale. Al gas viene infatti aggiunta una sostanza odorosa proprio per prevenire le fughe silenti e fare in modo che le persone possano accorgersi del problema prima che sia troppo tardi.

Sentire odore di gas mentre si stanno usando i fornelli è perfettamente normale e non costituisce in genere un segnale di allarme. Discorso diverso è se l’odore di gas si sente sempre, anche quando i fornelli sono spenti, o se è talmente forte da farci temere una vera e propria perdita di gas: in questi casi è necessario correre ai ripari. Ma affrontiamo un passo alla volta cosa fare se sentiamo odore di gas:

uno La prima cosa è aprire le finestre: un semplice gesto che può davvero salvarci la vita evitando che l’ambiente si saturi di gas e, a contatto con qualche scintilla, esploda. 
due In seguito, ci dovremo poi assicurare che i fornelli siano spenti e chiusi. 
 Successivamente bisognerà chiudere immediatamente anche tutti i rubinetti generali del gas che abbiamo in casa.
quattro Infine, è bene chiamare un tecnico specializzato che possa comprendere la causa della perdita di gas e sia in grado di porvi rimedio.

Se l’odore di gas è molto forte può essere raccomandato di chiamare i vigili del fuoco per un intervento d’emergenza.

Cosa non fare quando si sospetta una perdita gas

Quando sentiamo odore di gas è fondamentale non usare niente che possa produrre scintille elettriche: interruttori, elettrodomestici e movimenti delle prese della corrente. Meglio lasciare tutto fermo dove si trova perché, spesso, quando inseriamo o disinseriamo le spine elettriche dalle prese il contatto causa una piccola scintilla.

Ovviamente, va da sé che vanno evitate tutte le fiamme libere di accendini e sigarette. Insomma, finché non è chiaro se ci sia una fuga o meno è bene prestare molta attenzione.

Quali sono le conseguenze di una fuga di gas?

Innanzitutto le prime conseguenze di cui preoccuparsi in caso di perdita di gas sono quelle per la salute. Il gas, infatti, una volta che viene respirato entra nel sangue e rende difficoltoso il normale trasporto dell’ossigeno ai tessuti, inducendo nausea e perdita di conoscenza. Se poi l’area è satura di gas il pericolo, come detto, è anche quello che si verifichi un’esplosione.

Installare un rilevatore di fughe gas metano

Soprattutto se l’impianto di casa nostra è molto datato, il passo ideale per mettere in sicurezza la nostra famiglia e i nostri beni è quello di installare un rilevatore di fughe gas metano e gpl.
Home di jeniot è il pacchetto completo di rilevatori di pericolo per la tua casa che comprende sensori per acqua e fumo e quello per rilevare eventuali perdite di gas. 

I sensori di jeniot home, compreso il rilevatore di fughe di gas metano e gpl sono tutti monitorabili attraverso una app che permette di prendersi cura della casa anche da remoto. Il rilevatore di gas metano è molto semplice da installare e non richiede gli interventi di un tecnico basta solo collegarlo a una presa e il gioco è fatto. 


Notizie dal mondo Jeniot